MENU

IL MIO APPROCCIO

FOTOGRAFIA DOCUMENTARIA DI MATRIMONIO

Documentaria, reportagistica o fotogiornalistica sono tutte nomi che si rifanno allo stesso stile.

Cos´è?

E’ uno stile incontrollabile, onesto, naturale, frutto di grande osservazione. Questo è il mio approccio, piuttosto che il tradizionale ABC della fotografia di matrimonio che ancora si cela nell’immaginario comune quando si pensa ad esso.

Catturare la giornata così come è, senza dirigerla come un direttore d’orchestra per poi ottenere una fotografia perfetta ma completamente inscenata.

Raccontare una storia che contiene tutta l’atmosfera di quella giornata, attraverso una serie di immagini ben collegate fra loro che vi faranno rivivere momenti che avete vissuto e anche quelli che vi siete persi. Un ricordo onesto del vostro matrimonio, così come è accaduto.

 

UNA TESTIMONIANZA VISIVA DEL VOSTRO MATRIMONIO

 

La fotografia documentaria di matrimonio è semplicemente questa. Quello sguardo, quel sorriso, quella lacrima che ha bagnato il vostro volto durante un discorso di una persona a voi cara. Memorie reali, emozioni reali.

Non riguarda il mettersi in posa di fronte all’auto matrimoniale, tenere in mano la penna vicino al registro al momento delle firme o stare in fila per ore creando delle foto di gruppo senza fine.

Vengo come testimone oculare, guardando con attenzione tutti gli aspetti della giornata, creando così un quadro di immagini che farà vivere quella giornata anche a coloro che non saranno lì con voi.

 

 

RITRATTI DI COPPIA SENZA STILE DOCUMENTARISTICO

 

Molti fotografi documentaristici non realizzano ritratti di coppia durante il matrimonio, io ho deciso di intraprendere una strada diversa.

Di certo non vi ruberò dagli ospiti per un ora, almeno chè non siate voi a chiedermelo. Forse venti minuti e forse altri 10 minuti la sera se ci sarà una meravigliosa luce al tramonto.

Tutto ciò non avverrà alla maniera tradizionale con pose o con il sistemare il vestito in maniera perfetta, ma cercherò, mettendovi nella giusta luce e con delle minime direzioni, di creare immagini che mostrino una vera connessione tra di voi.

Alcune coppie hanno bisogno di direzioni più di altre. Ad alcune basta semplicemente dire di guardarsi negli occhi ed è li che scoppia una risata spontanea e meravigliosa. Ed eccola là la fotografia che cercavo!
Per altre invece è un momento di quiete durante il ricevimento, dove si ha la possibilità di guardandosi l’un l’altro e di realizzare che è fatta ormai! Ed ecco lì un altra meravigliosa fotografia!

 

 

COME LAVORO?

Lavoro da solo. Non sono invisibile ma non sono neanche al centro della scena. La cosa a cui tengo molto è quella di non essere invadente, lasciando così intatta la scena che mi circonda.

Non mi avvalgo di nessun secondo fotografo, almeno che non sia specificamente richiesto. Racconto la storia del vostro matrimonio solo attraverso i miei occhi, che sono quelli che hanno catturato tutte le fotografie che trovate su questo sito. Le uniche cose che mi accompagnano sono un paio di fotocamere e delle ottiche fisse.

Questa è la fotografia documentaria ed è questo il mio stile fotografico.

So che questo non si addice a tutte le coppie, soprattutto a quelle che amano un approccio tradizionale, ma si addice invece a quelle coppie che vogliono solamente godersi il giorno del proprio matrimonio senza dover preoccuparsi delle fotografie, lasciandosi così immortalare nei momenti più spensierati e spontanei.
Quelle stesse coppie che adorano stupirsi davanti a delle fotografie vive, in cui molte volte non ci si è  neanche accorti di essere stati fotografati.

 

Una fotografia di matrimonio spontanea.
Questo è l’obbiettivo, l’ approccio e il risultato.
Senza costanti pose orchestrate.
Immagini evocative che risulteranno una testimonianza indelebile del vostro giorno.

 

 

CLOSE